Scuola; Medicina Solidale: “Domani si riparte, ma il Paese è ancora senza un Garante dell’Infanzia”

Scuola; Medicina Solidale: “Domani si riparte, ma il Paese è ancora senza un Garante dell’Infanzia”

(ASI) “Domani la scuola ripartirà in quasi tutto il nostro Paese, e al termine dell’estate che ha portato alla luce diversi fatti gravi che hanno coinvolto i più giovani, desideriamo rivolgere un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, affinché nomini al più presto un magistrato minorile come nuovo garante nazionale dell’infanzia, autorità scaduta lo scorso maggio”.

È quanto dichiara in una nota Lucia Ercoli, direttore di Medicina Solidale.

“Quello del garante dell’infanzia – aggiunge Ercoli – è un ruolo cruciale, e lo vediamo sempre di più dai fatti di cronaca che riempiono le pagine dei nostri giornali. Questa estate è stato scoperto lo scandalo delle chat degli orrori a Siena, e ancora pochi giorni fa abbiamo pianto la scomparsa di Willy, un giovane non più minorenne ma simbolo di una generazione sana che rischia di essere sopraffatta da una generazione abbandonata, vittima di un vuoto incolmabile che si è creato nel nostro Paese sul fronte sia familiare che educativo. Per questo riteniamo non più rinviabile la nomina di una figura che di questi giovani sani e indifesi possa tutelare i diritti”.

Originale: https://agenziastampaitalia.it/politica/politica-nazionale/53279-scuola-medicina-solidale-domani-si-riparte-ma-il-paese-e-ancora-senza-un-garante-dell-infanzia

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione