Medicina Solidale Racconta

Medicina Solidale Racconta

“Medicina solidale racconta…”  mostra ospitata presso la Sala della Conciliazione al Palazzo Lateranse e la Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Tor Vergata   –  Febbraio 2009

 

 

Gli immigrati, indipendentemente dalla loro disponibilità e dalla loro ricerca di cambiamento, non vivono solo tra due culture, ma sono costretti a rielaborare i propri vincoli e a sviluppare un comportamento nuovo, che non è ne quello del paese d’origine ne quello del paese di accoglienza.

Sono chiamati a fare da ponte tra il loro paese e quello ospitante. Una tensione tra due poli che può generare in loro insicurezza e isolamento e, in casi estremi, degenerare in disagio psichico, in malattie psicosomatiche e forme di depressione. Quelle che ho ascoltato e ritratto sono storie che sanno di coraggio e nostalgia, lavoro, sottomissione, ribellione, razzismo … e solidarietà.

I protagonisti sono i pazienti del Centro di Medicina Solidale di Tor Bella Monaca, accolti e curati dallo Staff qualificato del Poliambulatorio; protagonisti di questa splendida e variegata avventura umana, sociale, civile e culturale. Un grande esempio di integrazione, accettazione e scambio.

Foto di Gioia Onorati gioiart@libero.it

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione
Medicina Solidale ricerca una neuropsichiatra infantile
per il centro Fonte d'Ismaele a Roma, inquadrabile in un normale rapporto di lavoro a contratto e non in regime di volontariato.
Le candidature dovranno essere inviate all'indirizzo email: