Chiesa; Medicina Solidale, “Auguri a Mons. Lojudice neo-cardinale, grande suo impegno per più fragili soprattutto minori”

Chiesa; Medicina Solidale, “Auguri a Mons. Lojudice neo-cardinale, grande suo impegno per più fragili soprattutto minori”

“Auguri al nostro <<don Paolo>> per la nomina a Cardinale annunciata oggi da Papa Francesco all’Angelus. Lui è stato con noi il fondatore di Medicina Solidale e con lui abbiamo visto crescere a Roma l’associazione Dorean Dote e l’impegno per il popolo Rom. Una dedizione il suo che ha avuto sempre come comune denominatore i più fragili, gli ultimi soprattutto se minori”.

E’ quanto dichiara Lucia Ercoli, coordinatrice di Medicina Solidale in merito alla nomina di Mons. Paolo Lojudice a cardinale.

“Dal 2019 è a Siena – aggiunge – ma non ci ha mai fatto mancare il sostegno, l’appoggio morale e spirituale. Se oggi a Roma esistono gli ambulatori di strada lo dobbiamo a lui e se oltre 20 mila perone ogni anno nella Capitale si possono curare è il risultato di una sua lungimirante volontà grazie alla quale è stato fondato a Tor Bella Monaca il nucleo di quella che oggi è Medicina Solidale”.

“Ma Don Paolo – continua – non si è fermato e insieme a noi ha sostenuto la creazione del primo osservatorio sui minori fragili della Capitale, ha voluto la creazione del centro Fonte di Ismaele al Tuscolano che offre aiuto e accoglienza ai minori fragili a quelli che non hanno mai avuto voce”.

“Auguri Don Paolo – conclude Ercoli – cardinale e esponente di una Chiesa veramente militante e vicina ai più deboli”.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione