Bandi Gilead, Ercoli (Medicina Solidale): “tra impegni scienza abbattere disuguaglianze”

Bandi Gilead, Ercoli (Medicina Solidale): “tra impegni scienza abbattere disuguaglianze”

“Essere qui oggi è importantissimo poiché eventi come questo rivelano a chi fa scienza la presenza di minoranze a cui il diritto della salute non arriva”. A dirlo in occasione dell’assegnazione dei bandi di Gilead Sciences, Fellowship e Community Award Program, è Lucia Ercoli, responsabile sanitario dell’Istituto di Medicina Solidale.

‘Rendere possibile l’impossibile’ è il tema scelto dalla società biofarmaceutica californiana per il 2021 ed Ercoli spiega come questo ‘slogan’ dovrebbe essere d’ispirazione per tutti coloro che si occupano di scienza: “A mio modo di vedere uno degli impegni della scienza dovrebbe essere proprio quello di fare in modo che non esistano diseguaglianze nell’accesso all’assistenza sanitaria e ai farmaci (soprattutto quelli che contrastano le infezioni a trasmissione sessuale, le epatiti e naturalmente ora anche il Covid).

La pandemia ha evidenziato quanto siano profonde le diseguaglianze nell’accesso all’assistenza sanitaria sia in Italia che a livello globale. La ricerca deve fare in modo che nessuno resti indietro e che a tutti sia garantita la possibilità di accedere alle cure”.

Articolo originale: https://www.adnkronos.com/bandi-gilead-ercoli-medicina-solidale-tra-impegni-scienza-abbattere-disuguaglianze_4Ph2IXH0Qj78CzHuPgeK1e                 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO!
Fai una donazione

Caro Visitatore, chiediamo il Tuo aiuto per sostenere le attività dell'Associazione. Medicina Solidale è un'associazione ONLUS autofinanziata. Le donazioni sono fondamentali per finanziare le attività di assistenza e cura che offriamo a tutti gratuitamente. Se esistiamo è grazie al sostegno di persone come Te che scelgono di dare un contributo volontario. Per continuare a garantire tutto questo, anche nei prossimi mesi, il Tuo sostegno economico per noi è di fondamentale aiuto.

Grazie davvero, Presidente IMES