Bambini uccisi. Medicina Solidale: riconoscere ai minori il diritto di farsi ascoltare

Bambini uccisi. Medicina Solidale: riconoscere ai minori il diritto di farsi ascoltare

“Gioele, e insieme a lui i tanti bambini che finiscono sulle cronache per casi simili al suo, come quello del piccolo di 21 mesi ucciso a Modica dal convivente della madre, ci stanno indicando con forza la strada da percorrere: riconoscere ad ogni bambino l’inalienabile diritto ad un’esistenza personale al riparo dagli interessi di potere degli adulti in qualunque ruolo essi si trovino, a partire dai genitori che sono solo chiamati a custodire una vita che viene da lontano e non gli appartiene”. Lo sottolinea una nota dell’Istituto di Medicina Solidale, che richiama “l’importanza dell’ascolto dei minori, senza nessuna interferenza di figure aggiunte che decidano per loro”. “In questo modo – sostiene la direttrice, dottoressa Lucia Ercoli – tante tragedia potrebbero essere prevenute e ci troveremo a piangere meno casi come quello di Gioele”.

Articolo originale: http://www.farodiroma.it/bambini-uccisi-medicina-solidale-riconoscere-ai-minori-il-diritto-di-farsi-ascoltare/

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione